Autostrade A24-A25, Strada dei Parchi: "Fondi scomparsi, a rischio la messa in sicurezza"

Strada dei Parchi ricorda anche che «i 192 milioni destinati alla messa in sicurezza sono fondi europei per la coesione, destinati alla Regione Abruzzo. E che ora sono magari finiti in Liguria. Come un “prestito” per contribuire ai lavori per rifare il ponte di Genova»

«Il ministro Toninelli lo ha definito un “cavillo del Mef”. Ma la mancanza di copertura finanziaria, con relativa scomparsa di una parte dei fondi previsti nel “decreto Genova” è un fatto grave».
È quanto si legge in una nota di Strada dei Parchi, società che ha in concessione la gestione delle autostrade abruzzesi A24 e A25.

«La decisione del Ministero dell’Economia e Finanze (Mef)», aggiunge la società, «guidato da Tria di fermare il decreto nella parte che dà attuazione al “protocollo d’intesa sui lavori urgenti su A24 e A25, per mancanza di copertura finanziaria”, è in effetti un pezzo dell’ingranaggio che si è inceppato. La prima conseguenza di quella decisione-constatazione del Mef è che la Corte dei Conti non registra il protocollo d’intesa sui lavori di A24 e A25. Quindi le delibere per avviare quei lavori non ci saranno per il momento e non si capisce fino a quando».

Strada dei Parchi ricorda anche che «i 192 milioni destinati alla messa in sicurezza sono fondi europei per la coesione, destinati alla Regione Abruzzo. E che ora sono magari finiti in Liguria. Come un “prestito” per contribuire ai lavori per rifare il ponte di Genova».

La concessionaria fa sapere che i lavori avviati da Strada dei Parchi li ha finanziati solo Strada dei Parchi e «che la data dell’arrivo dei fondi doveva essere ai primi di gennaio 2019. Il decreto Genova è dell’ottobre 2018. Sono passati sei mesi inutilmente. Agli atti per ora c’è una decisione documentata di “carenza di copertura finanziaria"».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Dopo otto mesi di allarmi insensati e inesistenti, è ora di fare chiarezza. Strada dei Parchi oggi più che mai ribadisce non solo la sicurezza delle autostrade in condizioni di esercizio. Ma chiede che si dica una parola definitiva che sgombri il campo dalla sequenza di allarmi e fake news sulla situazione dei viadotti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il bagno con la mascherina e rischia di morire soffocato: paura sul lungomare nord di Pescara

  • Scontro frontale auto-scooterone: tre feriti, due sono gravi [FOTO]

  • Scontro frontale tra auto e scooterone vicino all'aeroporto: gli aggiornamenti

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Poliziotto aggredito a calci e pugni mentre effettuava un controllo sulla strada parco

  • Incidente all'alba a Catignano: scontro auto - moto, un morto

Torna su
IlPescara è in caricamento