Reddito di cittadinanza, sindacati Usb: "I lavoratori per i centri per l'Impiego già ci sono"

Il sindacato interviene in merito al dibattito sul potenziamento dei centri per l'impiego con l'introduzione del reddito di cittadinanza. "Basterebbe riassumere i precari rimasti a casa negli ultimi anni"

Riassumere i precari lasciati a casa negli ultimi anni per avere subito personale formato e pronto a rispondere alle esigenze del reddito di cittadinanza. È la proposta che il sindaco Usb fa al Governo in merito alla gestione dei centri per l'impiego che, con la presentazione delle domande per il reddito di cittadinanza dal 5 marzo prossimo si troveranno a dover affrontare un notevole aumento del volume lavorativo.

Per il sindacato, dopo anni di svuotamento e demansionamento dei centri e del personale,ors si potrebbe risolvere il problema della mancanza di personale in modo rapido ed efficace:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il prossimo 6 marzo, giorno in cui sara` possibile iniziare a inoltrare le domande per il RdC, le competenze maturate dagli ex-lavoratori dei Centri Per l’Impiego permetterebbero un' immediata operatività degli stessi e un risparmio dei costi di formazione, quindi un reale e tempestivo miglioramento del sistema di orientamento al lavoro. Viceversa, il rischio di veder fallire il Reddito di Cittadinanza e` alto e non riconoscere il lavoro svolto in passato nei CPI rappresenterebbe un grave errore in questo senso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale di Pescara diagnosi in 3 minuti per le polmoniti da Covid19 grazie ad un software donato da Petruzzi

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Torna troppo tardi a casa dallo studio, avvocato multato di 550 euro dalla Guardia di Finanza

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus, morta suor Matilde Celi: era Madre Superiora dell'Istituto Madre Pie Filippini in via del Santuario

  • Coronavirus, prorogate fino al 13 aprile tutte le zone rosse speciali in Abruzzo

Torna su
IlPescara è in caricamento