Progetto “Alternanza scuola-lavoro” per cinque studenti di Torre de’ Passeri

Si tratta di Anisa Elezi, Martina Basile, Alessia Cococcia, Alessandro Scardetta e Jacopo Tarquinio che stanno per concludere la loro esperienza in Municipio. Prosegue la collaborazione tra Comune e Istituto Tecnico Economico

Da diversi anni il Comune di Torre de' Passeri, in forza di una convenzione ospita, con il progetto “Alternanza scuola-lavoro”, gli studenti del locale Istituto Tecnico Economico. Come loro, anche i compagni delle classi III e IV della scuola superiore sono impegnati in esperienze di formazione on the job, ospitati da aziende private ed enti pubblici.

Nello specifico, per tre mesi, cinque studenti di Torre de’ Passeri hanno “lavorato” a stretto contatto con il settore amministrativo dell’Ente, anche svolgendo alcuni peculiari adempimenti, affiancati dai dipendenti comunali. Convinti che scuola e lavoro non debbano considerasi universi distinti, il Comune e l'Istituto tecnico economico di Torre de’ Passeri, diretto da Patrizia Corazzini, hanno dunque rinnovato, anche per il 2018, il progetto ministeriale “Alternanza scuola-lavoro”, che quest’anno ha visto impegnati, per circa 100 ore per ciascuno, giovani tra i diciassette e i diciotto anni, che frequentano la classe quarta dell’Ite.

Dalle trascrizioni degli atti di Stato Civile, ai rendiconti per i libri di testi, passando per gli adempimenti e i turni elettorali, il conteggio dei buoni mensa, la redazione e la trasmissione dell’Albo dei Giudici Popolari, la sistemazione del registro delle associazioni comunali, il front-office con i cittadini. Gli studenti, seguiti dalla dirigente comunale Nicoletta D'Innocenzo, sono stati coinvolti anche nelle nuove procedure per il rilascio della carta d’identità elettronica e si sono mostrati interessati e diligenti.

Si tratta di Anisa EleziMartina BasileAlessia CococciaAlessandro Scardetta e Jacopo Tarquinio che stanno per concludere la loro esperienza in Municipio.

“Il progetto che vede il Comune disposto a collaborare con il mondo della formazione – ha spiegato il primo cittadino Piero Di Giulio - mira a formare giovani preparati e attrezzati ad affrontare una società nella quale la conoscenza è il capitale più redditizio, anche attraverso l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. Ringrazio Anisa, Martina, Alessia, Alessandro e Jacopo che si sono mostrati disponibili, seri, affidabili e soprattutto pieni di entusiasmo nell’apprendere cose per loro nuove e i dipendenti comunali che li hanno accolti e supportati”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, auto travolge famiglia di tre persone sul lungomare nord

  • Cade da un palazzo e finisce in ospedale con un politrauma

  • Sanità, al via le assunzioni nelle Asl abruzzesi: a Pescara 299 posti

  • Jova Beach Party a Montesilvano, arriva il contributo economico della Regione Abruzzo

  • Quattro ristoranti di Pescara e provincia nella Guida Slow Food 2020, ecco quali

  • Spoltore, insospettabile beccato a spacciare dalla polizia: arrestato - FOTO -

Torna su
IlPescara è in caricamento