Ikea Pescara Chieti: 30 mila candidature per 200 posti

E' terminata ieri, 8 febbraio 2012, la raccolta dei curricula online per l'apertura del nuovo Ikea Store di San Giovanni Teatino. L'azienda ha fatto sapere di aver ricevuto 30446 domande a fronte di 200 posti circa a disposizione

E' terminata ieri, 8 febbraio 2012, la raccolta dei curricula online per l'apertura del nuovo Ikea Store di San Giovanni Teatino.

A disposizione ci sono circa 200 posti, a fronte di 30446 domande ricevute solo ed esclusivamente tramite il sito Ikea nell'apposta sezione.

Da oggi, fa sapere l'azienda, inizieranno le selezioni. Ecco i settori interessati: Servizi alla Clientela, Vendita, Logistica e Servizi di Ristorazione. Coloro che saranno ritenuti idonei per le posizioni, saranno ricontattati per un primo colloquio telefonico. Dopo l'intervista, i candidati scelti saranno convocati per un primo colloquio di gruppo, al quale ogni candidato dovrà partecipare con CV, fototessera e documento d'identità.

Successivamente, ci sarà un colloquio individuale. Ikea ha garantitto di dare feedback a tutti i candidati al termine del processo di selezione.

"IKEA Italia ha previsto importanti investimenti nella formazione trasversale e specialistica dei neoassunti, relativamente alla cultura aziendale, ai prodotti in assortimento e al sistema di vendita. Questo sforzo punta  a valorizzare lo sviluppo della nuova squadra di collaboratori abruzzesi che a loro volta porteranno il proprio valore aggiunto in IKEA, soprattutto in termini di conoscenza del territorio e dei gusti dei potenziali clienti." ha aggiunto l'azienda.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (38)

  • Avatar anonimo di moi
    moi

    i 200 posti x l'ikea saranno x i soliti raccomandati!!!!

    • Avatar anonimo di Stefano
      Stefano

      Da come ti esprimi sembrerebbe che tu sia l'unico a non conoscere nessuno che s%censored%!!!!!!!!! Pensa 200 posti tutti assicurati e tu piccolo piccolo fuori

    • Avatar anonimo di tenentecolombo
      tenentecolombo

      che meraviglia!..nel 2012 ancora si bisticcia fra chietini e pescaresi!è simpatica la cosa, ma sbagliata, se fosse vera... perchè se non ragioniamo almeno da centro italia, non andiamo da nessuna parte... ha ragione Ila mi pare che ha detto "ma come si fa a leggere 30500 CV in pochi giorni??"....poi sarebbe interessante interrogare IKEA dopo le assunzioni per comunicare cosa ha scelto, come...chi ha fatto quelle scelte e così via...etc. etc. etc

    • Avatar anonimo di Marco
      Marco

      si sicuramente, dopotutto siamo sempre in Italia. però almeno non è un ente pubblico, cioè è loro interesse assumere personale di qualità.

  • la solita storia...il solito lamento, le solite lacrime....... "Ikea Pescara Chieti: 30 mila candidature per 200 posti#interactiveCommentsListAnchor_0 „, io non mi riferisco solo all'Ikea ma a tanti altri furti che la città di Chieti sta subendo a favore della città costiera." una vita di lamentele, sempre a piangere, furti, ingiustizie, pianti...... eppure a Pescara prendono il treno, a Pescara prendono l'aereo, a Pescara fanno compere, a Pescara si sentono "urbani", a Pescara ricalano costantemente. invecere di passare la vita a piangere, provate (???) a ragionare: chieti non è nient'altro che un paese, chieti ha qualcosa in + degli altri paese SOLO perchè è vicina a Pescara altrimenti oggi sarebbe un paese estinto, i chietini in massa CALANO a Pescara, viceversa NO. se chieti non esistesse, nessun Pescarese se ne accorgerebbe, l'area urbana/commerciale esisterebbe ugualmente.....e ikea aprirebbe il piu' vicino possibile a Pescara, come fa ora. il resto solo lacrime di chietini e lamentele di CITILI