Mare inquinato: positivi i primi dati sulla balneabilità

L'amministrazione comunale ha diffuso i primi dati relativi alla balneabilità delle acque cittadine dopo i campionamenti eseguiti nei giorni scorsi da parte dell'Arta

Trend positivo anche se restano i problemi nella zona di via Balilla. Il vicesindaco Del Vecchio ha tracciato un bilancio dei primi dati relativi alla balneabilità delle acque cittadine dopo i campionamenti eseguiti dall'Arta il 13 marzo scorso nei vari punti campione: Via Balilla, Teatro D’Annunzio e Fosso Vallelunga. Per quanto riguarda la riviera sud, i dati rilevati mostrano valori al di sotto del limite di legge per quanto riguarda l'escherichia coli, mentre problemi restano in via Bailla, dove i valori superano di cinque volte il limite imposto per il divieto di balneazione.

BALNEAZIONE, SI FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

Il vicesindaco Del Vecchio: "Una lettura attenta di questi dati evidenzia la positività degli stessi ai fini della balneazione in linea con gli ultimi dati elaborati nel corso della seconda parte della stagione balneare 2016, ma segnano anche il rinnovarsi della criticità sul punto di Via Balilla che, evidentemente, sconta la presenza della diga foranea e delle correnti di ritorno che si generano dalla stessa rispetto al deflusso delle acque del fiume. Ed infatti, i valori dell’Escherichia coli lungo l’asta fluviale sono indicatori di un malessere che, seppur affrontato con decisione negli ultimi due anni, attraverso la captazione di tutti gli scarichi golenali e la chiusura di quelli abusivi, abbisogna di un supplemento di indagini e controlli per riconsegnare anche alla qualità dell’acqua del fiume e al suo ambiente la salubrità da tutti attesa". Del Vecchio conclude aggiungendo che sarà fondamentale portare avanti una strategia che porti ad un potenziamento degli impianti di depurazione in tutta l'area metropolitana.

datos-2