Il Comune di Montesilvano affida lo Stadio ed il Palaroma ai privati

Il Comune di Montesilvano ha deciso di affidare la gestione dei due principali impianti sportivi della città, lo Stadio ed il Palaroma, alle rispettive società sportive che li utilizzano maggiormente: l'Asd Montesilvano Calcio e la Daf

L'amministrazione comunale di Montesilvano ha deciso di affidare la gestione dei due principali impianti sportivi della città alle rispettive società sportive che le utilizzano principalmente.

Lo Stadio Mastrangelo, infatti, andrà in gestione alla Asd Montesilvano Calcio, che attualmente milita nel campionato d'Eccellenza regionale, mentre il Palaroma sarà gestito dalla società di calcio a cinque DAF, che invece milita nel massimo campionato di categoria.

La decisione è stata presa per risparmiare notevolmente sul bilancio comunale. La proposta è arrivata direttamente dal sindaco Cordoma e dall'assessore Tereo De Landerset, che hanno inviato l'accordo ai presidenti delle società. Questione di ore, e la concessione verrà firmata.

In realtà, il Comune avrà ancora il diritto di scegliere quali squadre si potranno allenare e potranno disputare le gare ufficiali nei due impianti. Non ci sarà, come prevedibile, la concessione in esclusiva. Non sono ammesse modifiche agli impianti senza l'autorizzazione comunale.

All'amministrazione toccherà anche pagare le bollette degli impianti, mentre le due società verseranno ciascuna 21.600 euro nelle casse del Comune, dilazionati in nove anni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, auto travolge famiglia di tre persone sul lungomare nord

  • Cade da un palazzo e finisce in ospedale con un politrauma

  • Jova Beach Party a Montesilvano, arriva il contributo economico della Regione Abruzzo

  • Quattro ristoranti di Pescara e provincia nella Guida Slow Food 2020, ecco quali

  • Spoltore, insospettabile beccato a spacciare dalla polizia: arrestato - FOTO -

  • Porta Nuova, pezzo di cornicione si stacca e colpisce un passante [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento