Ex precari della Provincia licenziati: maxi risarcimento da 1 milione di euro

La corte d'Appello de L'Aquila ha stabilito che gli ex dipendenti precari della provincia, licenziati nel 2010, dovranno ricevere 10 mensilità ciascuno più le spese legali e gli interessi di mora

La Corte d'Appello de L'Aquila ha stabilito che la Provincia di Pescara dovrà risaricire con una cifra complessiva di circa 1 milione di euro i 56 ex precari mandati a casa nel 2010. Nel dettaglio, ad ogni lavoratore dovranno essere corrisposte 10 mensilità più gli interessi di mora e le spese legali.

PRECARI PROVINCIA, RESPINTO IL RICORSO