Crollano i consumi, è crisi anche per gli arrosticini ai tempi del coronavirus

L'allarme viene lanciato dal signor Ferruccio, titolare di una delle aziende del Pescarese più famose tra quelle che lavorano a mano. I suoi 15 dipendenti sono tutti fermi e il blocco del settore mette a rischio migliaia di lavoratori

Crollano i consumi, è crisi anche per gli arrosticini in tempi di coronavirus. L'allarme viene lanciato dal signor Ferruccio, titolare di una delle aziende del Pescarese più famose tra quelle che lavorano a mano:

"Ho chiuso. Consumi crollati del 90%. Meglio chiudere e congelare che buttare. Dai 25mila arrosticini dell'ultimo weekend sono passato s 3 chiamate al giorno. Avevo 100 pecore da macellare, 50mila arrosticini, ho preso e ho congelato tutto, sperando in meglio".

I 15 dipendenti di Ferruccio sono tutti fermi e il blocco del settore mette a rischio migliaia di lavoratori dei vari settori, con centinaia di migliaia di pecore trattate, nella quasi totalità di importazione. C'è pure il problema dell'approvvigionamento:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Francia ha chiuso, non spedisce più, come Irlanda e Spagna - conclude Ferruccio - e quindi in futuro non si troveranno né merce né pecore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia a Città Sant'Angelo, morta una bimba di 3 mesi e mezzo

  • Violenta rissa in via Rimini a Montesilvano con una ventina di persone coinvolte, 2 feriti [FOTO]

  • Sequestrate 10 auto nel parcheggio interno dell'aeroporto: l'assicurazione era scaduta

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

Torna su
IlPescara è in caricamento