Con un ISC pari a zero, è facile scegliere la convenienza. La recensione di Conto Corrente Arancio

Una scheda sul nuovo conto corrente di ING Direct che promette costi azzerati

Quando si è sul punto di scegliere o di cambiare la banca di fiducia, è fondamentale avere ben chiare quali sono le proprie esigenze. Oggi parliamo di quali valori considerare nella scelta del conto ed in particolare del nuovo conto Corrente Arancio. Quando si sceglie un conto il primo passo è individuare il conto corrente più adatto, sia dal punto di vista dei costi sia da quello dei servizi inclusi. A partire dallo scorso 26 maggio c'è una novità che rende più facile il confronto tra le numerose offerte di conti correnti: l'«Indice sintetico di costo» («Isc»).

conto-corrente-arancioSi tratta di una sorta di «cartellino» che esprime il «prezzo» annuo indicativo che il correntista corrisponde alla banca. Tutto incluso: il valore dell'Isc è infatti ottenuto sommando i costi annuali, fissi e variabili, del conto corrente. Il tutto modellato su sei profili tipo di utilizzo individuati da Bankitalia: Giovani (164 operazioni all'anno); Famiglie con bassa operatività (201); Famiglie con media operatività (228); Famiglie con elevata operatività (253); Pensionati con bassa operatività (124); Pensionati con media operatività (189). Grazie all'Isc è quindi più facile e immediato confrontare i costi dei conti correnti offerti dalle diverse banche.

Nel caso di Conto Corrente Arancio di ING DIRECT, la banca online che da sempre offre prodotti bancari a condizioni economiche vantaggiose, l'Isc segna la completa gratuità del conto, per tutti i 6 profili di utilizzo.

Inoltre va considerato che, con l'accredito dello stipendio o della pensione, o in alternativa con una giacenza minima di 3.000 euro, con Conto Corrente Arancio si può risparmiare anche sull'imposta di bollo governativa di 34,20 euro annui.

Un'indagine dell' Antitrust* ha calcolato che il costo medio di un conto corrente in Italia è di 182euro. Se a questi aggiungiamo l'imposta di bollo, arriviamo a un costo totale medio di 216,20 euro, che con Conto Corrente Arancio sono invece tutti risparmiati.
Nel dettaglio ecco tutte le caratteristiche di Conto Corrente Arancio:
  • Zero canone
  • Imposta di bollo gratis, accreditando stipendio o pensione
  • Carta di Credito Visa Oro a canone zero e rispedizione gratuita in tutta il mondo in caso di smarrimento
  • Carta Bancomat V PAY gratis
  • Prelievi bancomat gratis in tutti gli sportelli d'Europa
  • Tutti principali servizi di un conto corrente: bonifici, assegni, ricariche telefoniche, pagamento bollette, ecc.

Per Conto Corrente Arancio, oltre alla convenienza, valgono ovviamente le caratteristiche degli altri prodotti offerti dalla banca della zucca: la semplicità di utilizzo, potendo fare tutto direttamente da casa tramite internet o telefono, l'accessibilità del servizio, disponibile 7 giorni su 7, 24 ore su 24, la sicurezza delle operazioni online, grazie al rispetto dei più elevati standard previsti dai circuiti internazionali.

Per ulteriori informazioni su Conto Corrente Arancio è stato creato anche un sito ad hoc: http://www.contocorrentearancio.com

* "Indagine conoscitiva sui costi dei servizi bancari" Antitrust 2007
Redazionale Sponsorizzato. Per consultare i fogli informativi, la documentazione contrattuale e il documento informativo Mifid relativi ai servizi ING DIRECT, collegati a http://www.contocorrentearancio.com

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, auto travolge famiglia di tre persone sul lungomare nord

  • Cade da un palazzo e finisce in ospedale con un politrauma

  • Sanità, al via le assunzioni nelle Asl abruzzesi: a Pescara 299 posti

  • Jova Beach Party a Montesilvano, arriva il contributo economico della Regione Abruzzo

  • Quattro ristoranti di Pescara e provincia nella Guida Slow Food 2020, ecco quali

  • Spoltore, insospettabile beccato a spacciare dalla polizia: arrestato - FOTO -

Torna su
IlPescara è in caricamento