Duro affondo di Confesercenti e Confcommercio contro la Regione: "In piena crisi Coronavirus si pensa a nuovi centri commerciali"

Le associazion di categoria attaccano la giunta regionale per l'approvazione di una delibera che favorirebbe l'apertura di nuovi centri commerciali

No a nuovi centri commerciali in Abruzzo, in una situazione drammatica a causa del Coronavirus che rischia di non far riaprire decine di migliaia di negozi ed esercizi nella Regione. Duro attacco di Confcommercio e Confesercenti in merito alla delibera regionale 142/c approvata dalla giunta Marsilio che, secondo le associazioni di categoria, aprirebbe la strada all'apertura di nuovi centri commerciali.

A parlare il presidente regionale di Confesercenti, Daniele Erasmi, ed il presidente regionale di Confcommercio, Roberto Donatelli:

“In piena emergenza Coronavirus, mentre il commercio abruzzese rischia di soccombere definitivamente lasciando sulla strada decine di migliaia di persone, la giunta della Regione Abruzzo trova tempo, energie, risorse e metodo per pensare a come facilitare l’apertura di centri commerciali nelle superfici dismesse. Uno scenario imbarazzante, un insulto a chi vive la crisi sulla propria pelle con ansia e terrore. Ci opporremo in ogni modo a questo ennesimo tentativo di favorire i centri commerciali, con una nuova consapevolezza: anche questa Giunta regionale, come molte in passato, ha fra le proprie priorità interessi radicalmente diversi dalle esigenze delle micro, piccole e medie imprese del commercio”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Confcommercio oggi aveva lanciato un appello affinchè vengano individuati provvedimenti forti e concreti di sostegno alle attività commerciali e pubblici esercizi abruzzesi e italiani nell'immediato e soprattutto nel post Coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Titolare ubriaco di un locale della movida finisce nei guai: insulta e minaccia i poliziotti durante i controlli

  • Spunta la “tassa Covid” anche sulle auto: "Non pagate, è illegittima"

Torna su
IlPescara è in caricamento