Bando delle periferie, a Pescara cantieri pronti entro marzo: ecco dove

A farlo sapere è l'assessore Giacomo Cuzzi che comunica come sia stata approvata la convenzione con la presidenza del Consiglio dei Ministri per la riqualificazione delle aree periferiche per un totale di 18 milioni euro

Saranno aperti entro la fine del mese di marzo i primi 5 cantieri previsti dal bando delle periferie le cui gare sono state espletate.
A farlo sapere è l'assessore Giacomo Cuzzi che comunica come sia stata approvata la convenzione con la presidenza del Consiglio dei Ministri per la riqualificazione delle aree periferiche per un totale di 18 milioni euro. 

Come aggiunge Cuzzi «i ritmi saranno serratissimi per recuperare il tempo perduto a causa della sospensione dei fondi».

I progetti puntano a migliorare vivibilità e viabilità, già appaltati o in via di appalto. Ecco quali sono i primi 5:

  • riqualificazione di Borgo Marino Sud che comprende la piazza Caduti del Mare ridisegnata dall’artista Franco Summa con la splendida opera La Rosa dei Venti e via Magellano, per 915mila euro;
  • riqualificazione del quartiere San Donato. L’opera ha un importo di 775mila euro e prevede la realizzazione di un campetto polivalente, la riqualificazione della piazza compresa fra via Basento e via Rio Sparto, nonché il rifacimento di tutta la strada antistante la scuola di via Rubicone.
  • riqualificazione di via Caduti per Servizio: 500mila euro per la realizzazione di una bellissima piazza proprio dietro le case comunali e di un campo sportivo di fianco all’attesa palestra di Fontanelle che ormai è prossima a essere riconsegnata;
  • riqualificazione piani terra palazzine Ater Fontanelle per realizzazione alloggi disabili:  1.884.181,99 euro in totale;
  • completamento rete percorsi ciclabili lungo le viabilità esistenti nel tratto di via della Pineta, viale D’Annunzio, raccordo viale Pindaro e via D’Annunzio per 250mila euro.

«I ritmi sono serrati», aggiunge l'assessore Cuzzi, «perché la città ha atteso fin troppo che i fondi fossero confermati e resi disponibili dall'attuale governo. Per questo ai primi cantieri si accosteranno presto altri interventi importanti, in primis il proseguimento della Strada Pendolo tratto da via Tiburtina a via Volta (PUE 8.24) per cui sono stanziati 1 milione e 775mila euro e che servirà per proseguire il Pendolo che parte dal Ponte delle Libertà, prosegue su San Luigi Orione, arriva in via Lago di Capestrano e si infrange sul muro della Tiburtina».

A seguire il lotto 2 del pendolo che lo porterà da Strada Comunale Piana ad arrivare fino a via Rio Sparto (tratto del PP7) per cui sono stanziati 3 milione e mezzo di euro comprensivo delle indennità di esproprio. Le auto attraverseranno tutto il versante ovest della città collegandosi tra la statua del Papa in via Rio Sparto fino a via del Circuito in un unico asse largo e spazioso che snellirà le vie di quartiere oggi molto trafficate. Al via in tempi brevi anche il completamento di via Pantini dove verrà realizzata una nuova strada per 1.200.000 euro.

Infine la riqualificazione Pescara nord-area quartiere Zanni con la riconnessione di tutti i parchi presenti da via Carlo Alberto dalla Chiesa fino ai parchi sulla strada Parco e con due riconnessioni al mare ciclo pedonali in modo da collegare parchi (che verranno riqualificati: Parco Eleonora Duse, Parco Cip e Ciop e parco delle Naiadi) e scuole con la pista ciclabile della strada parco e della riviera. L’importo è di 1.348.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Aeroporto d'Abruzzo diventa hub nazionale: sì all'allungamento della pista

  • Montesilvano, donna colpita alla testa da una pietra: la ricostruzione dei fatti

  • Incidente frontale nel Pescarese, ferita gravemente una ragazza

  • Francesco Totti a Pescara, la Rete impazzisce per il Capitano [FOTO]

  • Sequestrati 10 mila litri di gasolio, 3 persone nei guai per contrabbando di carburante

  • Pescara, Spaccio di droga al "Ferro di Cavallo": arrestate dieci persone

Torna su
IlPescara è in caricamento