Aumento pedaggio autostrade A24-A25, il no del Tribunale del Consumatore

«Invitiamo», scrive il segretario regionale Rosa, «il presidente Lolli a farsi garante di tutti gli abruzzesi, a tutti i livelli istituzionali, affinché ciò non avvenga»

Roberto Rosa

Forte preoccupazione per le ipotesi di aumento dei pedaggi autostradali dell'A24 e A25 da parte di Strada dei Parchi Spa.
È quella che esprime Roberto Rosa, segretario regionale del Tribunale del Consumatore.

«Invitiamo», scrive Rosa, «il presidente Lolli a farsi garante di tutti gli abruzzesi, a tutti i livelli istituzionali, affinché ciò non avvenga».

La segreteria regionale del Tribunale del Consumatore, presieduta da Rosa, aggiunge anche:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ci auguriamo che nei giorni che rimangono del 2018, le istituzioni e i vertici di Strada dei Parchi Spa, concessionaria delle autostrade abruzzesi e laziali A24 e A25, possano trovare l’intesa per scongiurare detto aumento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento