Il Premio Campiello a Pescara. Tiboni scettico: "Sovrapposizione con il Flaiano?"

Mascia e Guerri annunciano l'arrivo in città, il prossimo 20 luglio, della prestigiosa manifestazione. Ma Edoardo Tiboni sbotta: "In quel periodo, da 40 anni, si consegnano i Premi Flaiano di Letteratura!"

Ieri l'annuncio in pompa magna con tanto di conferenza stampa in Comune, oggi la "doccia fredda" da parte del patron dei Premi Flaiano, Edoardo Tiboni, che in una nota di poche righe ha gelato l'entusiasmo del sindaco Luigi Albore Mascia e del Presidente del Vittoriale, Giordano Bruno Guerri. Oggetto del contendere, l'arrivo in città - il prossimo 20 luglio - del Premio Campiello.

Questi i fatti: Mascia e Guerri, affiancati dal Presidente del Premio Campiello Piero Luxardo, comunicano che il prestigioso evento farà tappa a Pescara nell'estate 2013, con la presenza dei cinque finalisti, per l’apertura del quarto Festival Internazionale dannunziano.

“Ho una lunga esperienza nel Premio Campiello – dichiara Guerri – e conosco l’importanza di tale Premio. Quest’anno la finale si svolgerà il 7 settembre al Teatro La Fenice di Venezia e ho personalmente suggerito di far venire i 5 finalisti a Pescara per presentare le loro opere. Non è mai accaduto prima d’ora e il sindaco ha subito capito che si trattava di un’operazione vantaggiosa per la città”.

Apriti cielo: Tiboni prende metaforicamente carta e penna e replica al Presidente del Vittoriale con queste parole: "Leggo sul Messaggero di oggi che a Pescara, per sua iniziativa, il 20 luglio, per l'inaugurazione del festival dannunziano, verranno i finalisti del Premio Campiello 2013. Ma a luglio da 40 anni si consegnano i Premi Flaiano di letteratura!".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tiboni si dice "meravigliato dell'iniziativa" e chiede a Guerri "se non ritenga opportuno evitare una simile sovrapposizione. Anche perchè dubito che a Venezia inventerebbero mai qualcosa del genere. Informo della mia iniziativa anche il sindaco Luigi Albore Mascia". In effetti, al di là dei buoni propositi, si tratta di una gaffe del primo cittadino e del suo "consulente d'immagine". Vedremo cosa risponderanno da Palazzo di Città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Abruzzo, torna a salire il numero dei morti: 8 nuovi decessi, 3 sono del Pescarese

  • Rispetto delle misure anti coronavirus, l'Abruzzo è tra le regioni più virtuose

  • Controlli nelle case per verificare se si è residenti: "Non aprite la porta, è una truffa"

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • Coronavirus, Marsilio estende la zona rossa speciale anche all'area vestina: i comuni interessati

  • "Giuliano è volato in cielo", il triste annuncio del sindaco di Montesilvano

Torna su
IlPescara è in caricamento