Morbide o croccanti, ecco le ferratelle abruzzesi

Cambiano nome a seconda della zona in cui vengono realizzate, ma hanno in comune la forma, la ricetta e l'uso del ferro, che nel Settecento veniva realizzato con l'incisione dello stemma del casato o delle iniziali del proprietario

Potete chiamarle neole, pizzelle o ferratelle, ma i tratti comuni restano: la tradizionale forma a “cancellata” e il sapore d’Abruzzo. La ferratella è uno dei dolci più tipici della regione, realizzata con pasta da biscotto che viene versata sulla tipica piastra, il ferro, acquistabile solo in questa zona, che regala la tipica cialda a rombi di forma rettangolare o, per i più romantici, a forma di cuore, in base alle possibilità dell’arnese usato.

Si può mangiare da sola, spalmata di marmellata o cioccolata, o arrotolata a mò di cannolo con molta marmellata o crema. Si tratta di un dolce così ben radicato nelle tradizioni degli abruzzesi, che sul finire del Settecento era abitudine forgiare i ferri incidendovi al centro lo stemma del casato o le iniziali del proprietario, che venivano poi impresse su ciascuna neola. Il ferro, solitamente, veniva portato in dote dalla sposa. 

La ricetta non è complicata, ma prevede alcune varianti a seconda che si preferisca la ferratella più morbida o più croccante. Per fare circa 15 cialde servono 3 uova, 3 cucchiai di zucchero, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 limone grattugiato, mezzo cucchiaino di lievito in polvere, 3 cucchiaini di farina 00. Per la versione più croccante, basta aggiungere un altro cucchiaio di olio e aumentare la dose di farina, per rendere l’impasto più denso.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Montesilvano: i parcheggi della Stella Maris a disposizione dei bagnanti

  • Economia

    Conti in rosso della Saga: niente stipendio per i dipendenti da settembre?

  • Cronaca

    Degrado e senzatetto sotto i portici di Piazza Salotto: la fotodenuncia di Sospiri

  • Cronaca

    Città Sant'Angelo: gli fa perdere un "cliente" minorenne, spacciatore tenta di uccidere un 40enne

I più letti della settimana

  • Dalla transumanza alla tavola, ecco il formaggio fritto

Torna su
IlPescara è in caricamento