Ragazza picchiata e aggredita a Pescara, il servizio di Chi l'ha visto? [VIDEO]

La giovane, insieme al suo avvocato, Sara Aliberti, ha raccontato di essere stata aggredita e picchiata la notte tra il 3 e il 4 febbraio del 2017

Collegamento in diretta ieri sera, mercoledì 5 dicembre, da Pescara nel corso della puntata di Chi l'ha visto? su Rai 3
L'inviata Marina Borrometi del programma condotto da Federica Sciarelli ha intervistato Serena, una studentessa della facoltà di Architettura di 29 anni.

La giovane, insieme al suo avvocato, Sara Aliberti, ha raccontato di essere stata aggredita e picchiata la notte tra il 3 e il 4 febbraio del 2017 in viale Gabriele d'Annunzio all'altezza dell'incrocio di via Giustino De Cecco.

La 28enne ha ripercorso l'aggressione subita da parte di un uomo intorno alle 4 del mattino: «Mi ha preso per il collo e mi dava pugni e calci anche quando ero a terra, senza dire una parola».

Le telecamere di Chi l'ha visto? hanno così riacceso la luce su un caso per il quale è stata chiesta l'archiviazione. La prossima udienza è prevista il 20 dicembre. Oltre a Serena sarebbero state aggredite almeno altre 2 giovani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per rivedere la puntata e il collegamento in diretta da viale Gabriele d'Annunzio basta cliccare QUI e andare al minuto 43:42. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento