Via Rio Sparto: anziani "sequestrati" in casa da mesi per l'ascensore andato a fuoco

Dopo l'incendio avvenuto il 30 maggio l'ascensore è fuori uso e per alcuni inquilini anziani e malati è diventato impossibile uscire di casa. A denunciare l'accaduto il consigliere Pignoli

Dal 30 maggio scorso 23 famiglie sono senza ascensore in una palazzina popolare di via Rio Sparto, andato in avaria a causa di un incendio. Fra gli inquilini, però, ci sono anche alcuni anziani soli e malati che vivono "sequestrati" in casa in quanto impossibilitati a fare tutte le rampe di scale.

A denunciare l'accaduto il consigliere PIgnoli, che racconta le loro storie:

"Anna, 85enne che vive in un appartamento al sesto piano, e Lidia, 70enne che dimora due piani più sotto, al quarto, attaccata a un macchinario a causa dei suoi problemi respiratori. Entrambe sono uscite di casa negli ultimi quattro mesi solo un paio di volte grazie ai volontari della Croce Rossa che le caricano. A l secondo piano invece vive da solo Rosario, 91enne che cammina utilizzando delle stampelle il quale racconta come per salire e scendere da casa impiega sempre almeno trenta minuti. Tutti e tre, insieme agli altri inquilini dell'edificio, chiedono all'Ater di prevedere l'installazione del nuovo ascensore altrimenti minacciano uno sciopero bianco, ovvero quello di non pagare più i canoni di affitto fino a quando non avranno l'ascensore"

Inoltre nel palazzo ci sono 3 utenze dell'acqua abusive ed in un appartamento del primo piano il pavimento sta letteralmente sprofondando. Pignoli parla di un Ater incapace di gestire gli alloggi.

"Questo non è il terzo mondo e non può essere Pescara, che l'Ater si svegliasse altrimenti i dirigenti e il commissario se non sono capaci che si dimettessero"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Controlli nelle case per verificare se si è residenti: "Non aprite la porta, è una truffa"

  • Coronavirus in Abruzzo, calano i contagi: 52 nuovi casi, i dati aggiornati

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • All'ospedale di Pescara diagnosi in 3 minuti per le polmoniti da Covid19 grazie ad un software donato da Petruzzi

  • Coronavirus, impennata di guariti in Abruzzo: 38 pazienti hanno superato il Covid-19 nelle ultime ore

  • Coronavirus, il medico Staffilano: "Attenzione ai primi sintomi cardiologici post malattia”

Torna su
IlPescara è in caricamento