Morte Veronica Costantini, l'esito dell'autopsia

In base alle prime informazioni emerse dall'esame autoptico, eseguito dal medico legale Christian D'Ovidio, a causare il decesso della 32enne sarebbe stata un'encefalite da herpes

L'autopsia sul corpo di Veronica Costantini, la giovane donna di 32 anni di Montesilvano morta nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Pescara, è stata eseguita oggi, martedì 9 aprile.
In base alle prime informazioni emerse dall'esame autoptico, eseguito dal medico legale Christian D'Ovidio, a causare il decesso della 32enne sarebbe stata un'encefalite da herpes.

Funerali Veronica Costantini, oggi l'ultimo saluto alla giovane morta in ospedale

A richiedere l'autopsia, dopo l'esposto presentato dal legale dei familiari, Anthony Aliano, è stato il pm (pubblico ministero) Andrea Papalia.

La 32enne è stata colpita da un edema cerebrale massivo per encefalite da herpes simplex di tipo 1. Encefalite che non sarebbe stata subito diagnosticata in ospedale. Il medico legale ha anche prelevato il liquido cefalorachidiano per un ulteriore test di conferma di laboratorio, anche se gli accertamenti sono risultati chiari. Oltre al liquido, saranno eseguiti esami anche sullo stesso encefalo. Il perito adesso ha 60 giorni di tempo per depositare la relazione finale sull'esame autoptico.

Veronica Costantini si era sentita male lo scorso primo aprile e la madre aveva richiesto l'intervento del 118 visto che la ragazza appariva confusa e assente dal punto di vista mentale quando stava ancora nel letto di mattina presto. Trasportata allo "Spirito Santo", al termine di alcuni controlli era stata dimessa dal pronto soccorso in piena notte. La situazione però è peggiorata nelle ore successive: il giorno dopo la madre, un'infermiera in pensione, ha così chiamato il medico di base. La mattina seguente le condizioni della 32enne erano peggiorate ulteriormente ed era stata di nuovo accompagnata da un'ambulanza al pronto soccorso. Al termine dei controlli, era stata ricoverata prima nel reparto di Malattie infettive e poi in Neuropsichiatria. La giovane donna è poi morta sabato scorso nel reparto di Rianimazione. Per questo caso sono, al momento, indagati quattro medici per omicidio colposo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di Daniele
    Daniele

    Come prima cosa, le più sentite condoglianze alla famiglia per questa tragedia, che quando accade con le medesime dinamiche colpisce sempre ed immagino il dolore che li affligga.  Riposa in Pace.  Poi andrei giù duro per l'incompetenza di questi fantomatici medici, che devono pagare la loro incompetenza a loro spese, con la perdita della possibilità di lavorare in un ruolo così importante, che deve essere dettato dall'amore e dalla passione, come recita il giuramento di Ippocrate. Non è possibile avere l'impunità ed essere accusati semplicemente di omicidio colposo, questo è un vero e proprio omicidio, dove la mancanza di approfondimenti, dettati da una basilare procedura, poteva probabilmente evitare questa tragedia. Oggi, quegli stessi medici, sono regolarmente in servizio, impuniti, senza nessuna procedura che dia giustizia e un po' di sollievo alla famiglia, pronti per la prossima vittima. Questo DEVE finire ora, chi sbaglia paga, con tutto quello che ha. Perché oggi questa ragazza ha pagato il loro errore con tutto quello che aveva, la vita.... 

  • Anche io sono stata ricoverata nel reparto di medicina nord mi hanno trattata come una tossicodipendenti mi imbottivano solo di valium e Tavor perché nn capivano nulla avevo stanchezza cronica disturbo del sonno deficit del piede sinistro gonfiore al torace febbre e crisi di articolazione..una dottoressa mi ha dato della tossica dipendente perché avevo crisi per cure sbagliate mi hanno dimessa il 9 di febbraio2019 dopo ina settimana si gonfia il muscolo del trapezio collegato tra clavicola e sterno ..solo il 23 febbraio uno specialista mi ha diagnosticato LA FIBROMIALGIA..quella dottoressa..era da denunciare per cm mi ha trattato perché poi le ho detto che nn doveva avvicinarsi più a me .. mi disse allora se ti segua la dottoressa.de feudis ti cambio stanza..gli risposi mettimi dove vuoi ma tu nn mi tocchi più..ecco cosa succede a Pescara..andate a controllare dottoresse e medici per cm trattano i pazienti che nn vengono creduti..per favore come io che ho reagito...ma sia fatta giustizia per Veronica che nn l'hanno creduta e l'hanno imbottita di ansiolitici ...e trattata come sono stata trattata io ...nn veniamo credute

  • Signore Gesù ti ringraziamo per la tua misericordia e per far scoprire la verità ,ricordati sempre della cara Veronica e stringila nel tuo Cuore,e dai speranza alla sua Famiglia di far trionfare la giustizia e che un giorno si possano incontrare .

  • Veronica da brava infermiera ha subito intuito. Che strazio.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sottrazione di beni societari: il Tribunale del Riesame di Pescara ordina il dissequestro

  • Attualità

    Le Naiadi, parla l'ex gestore Serraiocco: "Spero che la gestione passi alla Sport Life"

  • Attualità

    Arriva a Pescara il primo gioco all'aperto che utilizza la realtà aumentata

  • Cronaca

    Da Napoli a Pescara per depredare le auto in sosta nei centri commerciali: 7 arresti

I più letti della settimana

  • Vince mezzo milione di euro con una giocata da 1 a Montesilvano

  • Droga, base logistica della mafia garganica a Pescara: in manette due pescaresi

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta contro un albero, due feriti [FOTO]

  • Insegnante di Pescara scomparso a Pineto, ricerche in corso

  • Si schianta con la moto contro un palo, pescarese muore in Friuli

  • Incidente a Loreto Aprutino, giovane si ribalta con l'auto: è grave

Torna su
IlPescara è in caricamento