Rigopiano: morta Cecilia Martella, estetista di Atri che lavorava nell'albergo

La ragazza, 24 anni, è tra le vittime della valanga che lo scorso 18 gennaio ha travolto l'hotel a Farindola. Lavorava come estetista all'interno del centro estetico del resort. L'ultimo post su Facebook: "Neve altissima... terremoto continuo..."

Cecilia Martella

Oltre a Claudio Baldini e Sara Angelozzi c'è anche un'altra persona di Atri tra le 29 vittime causate dalla slavina che ha travolto l'Hotel Rigopiano: Cecilia Martella, infatti, lavorava nell'albergo. Da poco tempo svolgeva la professione di estetista all'interno del centro benessere del resort, fianco a fianco con Marinella Colangeli, che era la responsabile della Spa. La giovane aveva 24 anni, ne avrebbe compiuti 25 ad aprile.

Sul suo profilo Facebook, dove adesso sono tanti i messaggi con cui gli amici la ricordano, Cecilia aveva parlato della neve che in quei giorni stava imperversando sulla struttura, nonchè del sisma manifestatosi la mattina del 18 gennaio. In un post pubblicato proprio quel giorno alle 13:14, cioè poche ore prima che si scatenasse l'inferno, aveva scritto: "Neve altissima... terremoto continuo... e sì... quello era un lampione", mostrando la foto di un lampione completamente coperto dal manto bianco.

Sempre il 18 gennaio, la Martella era riuscita a mettersi in contatto con il padre intorno alle 16, ma era rimasta bloccata in montagna insieme a tutti gli altri ospiti. Qualche mese fa Luana Biferi, un’altra delle vittime della valanga, l’aveva taggata in un selfie scattato con altre ragazze che operavano nella struttura, come Ilaria Di Biase e la succitata Marinella Colangeli, a dimostrazione che i rapporti tra i dipendenti del Rigopiano venivano coltivati anche al di fuori del lavoro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti