Era caduto in un cantiere ai Colli, morto in ospedale dopo 2 giorni

L'uomo, un 60enne, era ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Spirito Santo" dopo la pesante caduta

È morto l'uomo che era caduto da un'altezza di 4 metri mercoledì scorso in un cantiere dei Colli a Pescara.
L'uomo, un 60enne, era ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Spirito Santo" in gravi condizioni dopo la pesante caduta.

Purtroppo le gravi lesioni riportate (un trauma cranico in particolare) dopo il volo di 4 metri da un'impalcatura in un cantiere di via Valle Fuzzina ai Colli non ha lasciato scampo al 60enne che era il direttore dei lavori. I medici avevano anche eseguito un delicato intervento chirurgico ma le condizioni dell'uomo non sono mai migliorate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo il decesso del 60enne, avvenuto questa mattina, i carabinieri hanno posto sotto sequestro il cantiere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Affidamento degli eventi del Comune: arresti domiciliari per Di Pietrantonio e gli ex assessori Cuzzi e Di Carlo

  • Coronavirus, la Asl di Pescara lancia un appello per il plasma iperimmune: "Servono donatori"

Torna su
IlPescara è in caricamento