Scarichi illegali ed inquinanti nel fiume Nora: nei guai azienda di calcestruzzi di Cepagatti

La Guardia di Finanza di Pescara ha sequestrato uno scarico industriale completamente abusivo realizzato da una ditta di calcestruzzi che riversava reflui lavorativi direttamente nel fiume Nora

Nuova operazione contro gli scarichi abusivi ed inquinanti nel pescarese. Gli uomini della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Pescara del Reparto Operativo Aeronavale hanno infatti sequestrato uno scarico abusivo industriale di reflui altamente inquinanti nel fiume Nora.

DISCARICA DI RIFIUTI TOSSICI, MAXI SEQUESTRO A CAPPELLE

L'operazione è scattata dopo le attività aeree condotte nei pressi del fiume Pescara e dei suoi affluenti: nel territorio di Cepagatti è stato individuato lo scarico realizzato da un'azienda di lavorazione e produzione di calcestruzzo, che riversava i reflui nel fiume. Inoltre, sequestrata anche una discarica abusiva di rifiuti. L'area sequestrata è di crica 4.000 mq. L’attività svolta è solo l’ultima, in ordine di tempo, di una mirata azione condotta sul territorio abruzzese dai militari appartenenti alla componente aeronavale della Guardia di Finanza per contrastare il fenomeno dei reati ambientali e i traffici illeciti di rifiuti ai fini della tutela del demanio e del patrimonio dello Stato.

impianto2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Coronavirus, un paziente risulta positivo al test: primo caso in Abruzzo

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

  • Coronavirus in Abruzzo, il direttore Parruti: "Non andate in pronto soccorso"

Torna su
IlPescara è in caricamento