Sambuceto: bruciano l'auto sbagliata dopo una discussione, denunciati

Quattro pescaresi pregiudicati fra i 17 e 41 anni sono stati denunciati dopo aver bruciato una Fiat 500 pensando fosse l'auto di un uomo di Sambuceto con il quale avevano avuto una discussione poco prima

Hanno bruciato una Fiat 500 a Sambuceto, credendo di danneggiare l'auto di un uomo con il quale avevano avuto una violenta discussione poco prima.

Nei guai quattro pregiudicati pescaresi, fra i 17 e 41 anni. Poco prima il proprietario di un'abitazione li aveva cacciati davanti al portone della sua abitazione, dove li aveva trovati ad armeggiare al suo ritorno.

Per vendetta, il gruppetto è tornato sul posto con della benzina ed ha prima tentato di incendiare il portone, per poi concentrarsi sull'auto, che però non appartiene all'uomo.

I residenti della zona hanno chiamato i carabinieri che sono arrivati sul posto e li hanno bloccati. Il 41enne fra l'altro era sottoposto agli arresti domiciliari, e per questo è stato arrestato per evasione.

Ora si trova in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Coronavirus, un paziente risulta positivo al test: primo caso in Abruzzo

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

  • Coronavirus, l'ordinanza: chi torna da zone a rischio deve comunicarlo al medico

Torna su
IlPescara è in caricamento