Accoltellato a Pescara: l'omicida ha ammesso le sue colpe, forse più fendenti

Il comandante provinciale dei Carabinieri di Pescara, colonnello Marco Riscaldati: "Al momento non si conosce il numero delle coltellate inflitte alla vittima. Il medico legale deve ancora esaminare il corpo"

Il colonnello Marco Riscaldati parla con i giornalisti

Ha ammesso con una telefonata di essere l'autore del delitto di Salvatore Russo, il 60enne originario del foggiano che stamattina è stato ucciso a Pescara, in un garage di via Pian delle Mele. Secondo la ricostruzione degli investigatori l'uomo, Roberto Mucciante, 51 anni, dopo aver accoltellato più volte la vittima è risalito a casa, dove vive con la madre, con la mano insanguinata e sotto shock. Poi il trasferimento in ospedale.   

"La ricostruzione dell'accaduto è ancora in corso, ma le prime risultanze fanno ritenere che si tratti di una lite condominiale", riferisce ai cronisti il comandante provinciale dei Carabinieri di Pescara, colonnello Marco Riscaldati - Al momento non si conosce il numero delle coltellate inflitte alla vittima. Il medico legale deve ancora esaminare il corpo. L'omicida si è costituito e ha ammesso con una telefonata di essere l'autore del delitto".    

Sul posto è giunto il medico legale Cristian D'Ovidio, che ha eseguito un primo esame sul cadavere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO | A "Live - Non è la D'Urso" il ristorante delle sexy maggiorate pescaresi

  • Il Titanic di piazza Salotto finisce su Rai 2 insieme all'Iceberg di Lanciano, piovono critiche a "Detto Fatto" [VIDEO]

  • Scivolano sul ghiaccio, morti due escursionisti sulla Majella: gli aggiornamenti

  • Cordoglio e dolore per la tragica morte di Matteo Martellini - FOTO -

  • Ritrovato morto l'uomo disperso sulla Majella, era un carabiniere [FOTO]

  • Trovato morto il 37enne di Città Sant'Angelo scomparso sul Gran Sasso

Torna su
IlPescara è in caricamento