Riviera Nord, l'allarme di SEL: "E' emergenza liquami"

Il coordinatore locale di Sinistra Ecologia e Libertà, Roberto Ettorre, denuncia il problema dei liquami maleodoranti lungo la riviera nord, in particolare sul lungomare Matteotti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

Sinistra Ecologia Libertà,  tramite il suo coordinatore Ettorre, denuncia il grave stato di degrado dei cassonetti per la raccolta differenziata dell'umido. "Sul Lungomare nord" - spiega Ettorre - "la situazione dei cassonetti per l'umido é assolutamente vergognosa: strati di liquami sotto di essi, marciapiedi macchiati e odori nauseabondi".

"La presenza dei tanti ristoranti sulla riviera richiederebbe una manutenzione costante dei cassonetti, specie quelli dell'umido, attenta e minuziosa. Invece" - prosegue il coordinatore comunale di Sel -" i cassonetti sono addirittura rotti in alcuni punti, punti dai quali i liquami fuoriescono".

"Serve una manutenzione ordinaria piú attenta da parte di Attiva e una disinfenzione costante" conclude Ettorre, che afferma polemicamente di aver anche " fatto un'apposita segnalazione da diversi giorni sullo stato dei cassonetti attraverso l'applicazione MyPescara, da poco attivata dal Comune, senza tuttavia aver ricevuto alcuna risposta da parte dell'amministrazione".

Torna su
IlPescara è in caricamento