Pescara, rapina alle poste di via Verrotti: banditi travestiti da vigilantes

Rapina a mano armata questa mattina all'interno dell'ufficio postale di Pescara, in via Verrotti. Due malviventi, travestiti da vigilantes, si sono fatti consegnare circa 195 mila euro

Maxi rapina questa mattina all'ufficio postale di via Verrotti a Pescara.

Poco prima delle 8, quando l'ufficio era ancora chiuso, due malviventi travestiti da vigilantes, hanno atteso l'arrivo degli impiegati e del vicedirettore. Uno dei dipendenti si è insospettito e a quel punto un malvivente ha tirato fuori la pistola. All'arrivo del vicedirettore, l'altro malvivente è entrato all'interno e si è fatto consegnare circa 195 mila euro mentre il primo è rimasto all'esterno con gli impiegati.

Subito dopo i due sono fuggiti, facendosi consegnare anche i telefonini dai presenti. Sul posto la Polizia con la Scientifica, Squadra Volante e Squadra Mobile. Dalle prime testimonianze, i due sarebbero italiani e con accento meridionale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, auto travolge famiglia di tre persone sul lungomare nord

  • Cade da un palazzo e finisce in ospedale con un politrauma

  • Sanità, al via le assunzioni nelle Asl abruzzesi: a Pescara 299 posti

  • Jova Beach Party a Montesilvano, arriva il contributo economico della Regione Abruzzo

  • Quattro ristoranti di Pescara e provincia nella Guida Slow Food 2020, ecco quali

  • Spoltore, insospettabile beccato a spacciare dalla polizia: arrestato - FOTO -

Torna su
IlPescara è in caricamento