Rancitelli, palazzina popolare inagibile: 70 famiglie sgomberate restano senza casa

Sgombero urgente di una palazzina popolare in via Lago Di Borgiano, dopo che l'Ater ha consegnato al Comune la segnalazione di inagibilità statica della struttura. Settanta famiglie ora sono senza casa

Tre palazzine popolari a Rancitelli inagibili  e in arrivo lo sgombero urgente per 70 famiglie residenti in via Lago di Borgiano ai civici 14, 18 e 22. Il sindaco Alessandrini ha firmato ieri sera l'ordinanza dopo aver ricevuto la comunicazione dall'Ater di inidoneità statica a seguito di alcune verifiche.

Da giorni si parlava di un possibile sgombero delle strutture ed ora dovranno essere realizzati lavori di messa in sicurezza sismica prima di poter essere nuovamente occupate. Immediatamente è stato aperto il Coc per assistere le famiglie che rimarranno senza casa. Oggi ci sarà una riunione in prefettura per discutere del piano logistico di accoglienza delle famiglie.

VIA LAGO DI BORGIANO, PALAZZINA POPOLARE POCO SICURA?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si sta inoltre predisponendo un centro operativo per dare assistenza e informazioni alle famiglie e il numero del Coc è 085/3737202; sarà inoltre organizzato un incontro con gli asegnatari e allestito un servizio di trasporto per accompagnare gli occupanti presso le sistemazioni di prima accoglienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento