Pretende mille euro per della cocaina rubata: ai domiciliari un pregiudicato

L'uomo, per rimediare ad una bravata del figlio, è stato messo alle strette con mezzi intimatori da un pregiudicato di Città Sant'Angelo finito in manette

Un tentativo di estorsione è stato denunciato dal papà di un giovane dell'hinterland pescarese, costretto a rivolgersi ai Carabinieri di Montesilvano per una vicenda avvenuta il mese scorso ad Elice.

L'uomo, per rimediare a una bravata del figlio, è stato messo alle strette con mezzi intimidatori da Angelo De Santis, 50 anni originario di Città Sant'Angelo, che pretendeva la somma di mille euro come contropartita per alcune dosi di cocaina detenuta all'interno di un locale pubblico che è stata sottratta per essere fumata.

Il genitore, ignaro di tutto, non ha fatto altro che presentarsi in caserma e prendere le distanze dal suo ricattatore. Per l'accusato è stata disposta un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari.

Potrebbe interessarti

  • Cosa sono le case di riposo e dove si trovano a Pescara e provincia

  • Montesilvano, mercatino di via Strasburgo completamente distrutto dal vento [FOTO]

  • Carta di identità elettronica a Pescara: come richiederla o rinnovarla

  • Pericolo zecche: come riconoscerle e difendersi

I più letti della settimana

  • Emessa una nuova allerta meteo della Protezione Civile, ancora rischio grandine

  • Rimborso per danni da grandine e maltempo, ecco come fare richiesta a Pescara

  • Pescara, sequestrata casa a luci rosse nel cuore di Porta Nuova - FOTO -

  • Maltempo, tromba marina davanti alla costa di Pescara [FOTO]

  • Annullato il concerto di Jovanotti a Vasto, la proposta del centrosinistra: "Il Jova Beach Party a Pescara"

  • L'autopsia non chiarisce le cause del decesso di Tiziano Paolucci, morto in strada dopo una lite

Torna su
IlPescara è in caricamento