Porto Pescara, esercitazione antiincendio della Capitaneria di Porto

Esercitazione antincendio a Pescara sulla banchina del porto, per simulare un incendio sulla nave cisterna Galatea nei pressi della banchina. Impegnati decine di uomini e mezzi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

Si è svolta nella mattinata odierna presso la banchina di riva del porto di Pescara un esercitazione antincendio sulla Motocisterna GALATEA, durante la discarica di gasolio e benzina.

Alle 11.30 circa, senza alcun preavviso né al Comando di bordo della nave né agli operatori ed ai servizi portuali impegnati in assistenza alle operazioni di discarica, personale della Capitaneria di Porto è salito a bordo della motocisterna ed ha simulato un incendio.

L’incendio si è propagato da un locale situato sotto il castello di prora ed ha interessato progressivamente tutta la parte prodiera della nave. Nelle operazioni di contrasto alle fiamme è intervenuto immediatamente l’equipaggio della Motocisterna, che ha messo in opera i primi interventi con i sistemi antincendio di bordo, a cui si è aggiunto l’intervento di una squadra dei Vigili del fuoco di Pescara e del personale del servizio integrativo antincendio presente in banchina, oltre che del rimorchiatore portuale e del mezzo nautico in servizio di vigilanza antinquinamento.

Durante le operazioni di spegnimento personale della Capitaneria di Porto,coadiuvato dal personale della security di banchina, ha interdetto l’accesso all’area portuale interessata dalle operazioni di emergenza ed i mezzi nautici della Capitaneria di Porto hanno interdetto il traffico navale nella darsena commerciale ed all’imboccatura del porto. E’ stato poi convocato in banchina tutto il personale dei servizi tecnico nautici, (pilota ed ormeggiatori), pronti ad intervenire per l’eventuale disormeggio della nave ed allontanamento dal porto.

E’ stato altresì simulato con l’ausilio di personale del servizio 118 lo sbarco per il successivo trasporto in Ospedale di un membro dell’equipaggio rimasto ustionato nelle operazioni di spegnimento dell’incendio.

Le operazioni terminate alle ore 13.00 ed hanno permesso di verificare con esito soddisfacente i tempi di intervento e le procedure da adottare in caso di simili emergenze in ambito portuale

Torna su
IlPescara è in caricamento