Porto Pescara, gli ambientalisti chiedono la sospenione del PRP

Gli ambientalisti del Forum H20 chiedono la sospensione del progetto del Piano Regolatore Portuale della Regione, in particolare per la diga foranea e per la soffolta. "Forzature inaccettabili"

Nuovo no, da parte degli ambientalisti del Forum H20 dell'Acqua abruzzese, al Piano Regolatore Portuale della Regione, ed in particolare all'apertura della diga foranea ed alla barriera soffolta.

La Regione l'11 gennaio ha chiesto al Provveditorato di certificare che le opere proposte siano compatibili con il Piano Regolatore, anche se lo stesso Piano non è stato ancora ufficialmente approvato.

"Infatti il Provveditorato negli elaborati progettuali aveva evidenziato che i due progetti si ponevano nel solco degli interventi previsti dal nuovo e contestatissimo Piano Regolatore Portuale che, però, come è noto, non è stato ancora approvato! La forzatura è evidentissima e non fa altro che evidenziare la volontà di mettere tutti davanti al fatto compiuto imponendo un Piano regolatore portuale faraonico e fuori scala rispetto al contesto cittadino iniziando a costruire le opere prima ancora della sua approvazione da parte del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici" dichiarano gli ambientalisti, aggiungendo che lo stesso provedditorato ha già appaltato le opere.

Contraddizioni che, secondo il Forum, meritrano urgentemente chiarezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

  • Coronavirus in Abruzzo, il direttore Parruti: "Non andate in pronto soccorso"

Torna su
IlPescara è in caricamento