Pineta Dannunziana, parte la riqualificazione: spazio anche per i bambini disabili

L'assessore Renzetti ha fatto sapere che nell'ambito dei lavori di riqualificazione all'interno della Pineta Dannunziana, si darà attenzione anche agli spazi per i bambini disabili

Sono partiti nella Pineta Dannunziana i lavori di riqualificazione del Comune e l'assessore Renzetti, rispondendo alle richieste avanzate da Claudio Ferrante dell'associazione Carrozzine Determinate, ha fatto sapere che verrà data attenzione anche alle esigenze dei bambini disabili, con l'installazione di giochi ad hoc.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto predisposto dai nostri uffici prevede innanzitutto il restauro e il ripristino del piccolo edificio che ospita i servizi igienici al comparto 3, con la realizzazione di un bagno per diversamente abili e la sistemazione dei servizi igienici nel comparto 2, situato dinanzi allo Stadio: attualmente le necessità dei servizi igienici vengono soddisfatte nei comparti 3 e 4 dai bagni chimici che sono ovviamente scomodi e costosi; al comparto 3 c’è invece un piccolo edificio in muratura con dei servizi igienici, mai utilizzati, struttura che comunque è priva di un bagno per diversamente abili e di uno spogliatoio per il personale. Nell’immobile abbiamo previsto la ritinteggiatura, il ripristino degli infissi e dei pluviali, il rifacimento dell’impianto di illuminazione, e del marciapiede perimetrale. Poi abbiamo previsto il completamento delle staccionate interne, la realizzazione della tabellazione perimetrale, il potenziamento dell’area pic-nic nel comparto 3 con l’installazione di nuove panchine e cestoni e la realizzazione ex novo di un’area pic-nic nel comparto 2, aree che saranno attrezzate anche con delle fontanelle di acqua potabile. E poi ancora procederemo con l’installazione di due nuovi percorsi ginnici in entrambi i lotti, al fine di soddisfare la crescente domanda dell’utenza; la riparazione delle attrezzature di gioco e il loro potenziamento e, infine, il restauro dei piccoli edifici in legno presenti nei due comparti." ha ricordato l'assessore, sottolineando come i lavori saranno completati entro 60 giorni, con la riparazione dei giochi esistenti e non con l'acquisto di nuovi giochi, anche se in merito all'istanza presentata da Ferrante verrà proposta una variazione sul costo dell'appalto per inserire anche giochi dedicati ai bambini disabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento