Pineta Dannunziana, 100 nuovi pini donati dalla Forestale

Presto la Riserva Dannunziana ospiterà 100 nuovi pini domestici, donati dal Corpo Forestale dello Stato. Lo ha fatto sapere il sindaco Mascia,

Presto la Riserva Dannunziana ospiterà 100 nuovi pini domestici, donati dal Corpo Forestale dello Stato. Lo ha fatto sapere il sindaco Mascia, nel corso di una conferenza stampa tenuta ieri durante la quale il primo cittadino ha ricordato l'attenzione e tutti gli interventi messi in campo dall'amministrazione comunale per salvaguardare la Pineta, considerando anche i gravi danni causati dalla nevicata del 2012 e dal maltempo della fine del 2013.

"A chiusura dei conti abbiamo dovuto obbligatoriamente rimuovere 40 pini, alcuni dei quali crollati a terra; le altre piante sono state salvate grazie a delle potature chirurgiche, attraverso le quali abbiamo alleggerito le chiome degli alberi sfrondandone le cime, e rendendo le piante più elastiche anche al vento e alla pioggia. " ha detto Mascia aggiungendo che la piantumazione dei nuovi alberi sarà a costo zero per il Comune.

"E non basta, perché da oggi, rispondendo anche a una chiara richiesta della popolazione, abbiamo definitivamente ripristinato anche i servizi igienici della Riserva, ricostruendo le parti diroccate del fabbricato, oggi perfettamente agibile, a vantaggio, ovviamente dei fruitori del Parco. I bagni torneranno in servizio entro la prossima settimana, una volta ricevuti tutti i certificati di collaudo”.ha concluso Mascia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere morto suicida in ufficio, ecco chi era la vittima

  • Lite tra famiglie per il pranzo all'Ikea, ferita bambina di 11 anni: tra i contendenti un pescarese

  • Incidente mortale autostrada A14, tratto chiuso verso Pescara

  • Dramma a Pescara, carabiniere si suicida in ufficio - FOTO -

  • Carabiniere morto suicida in ufficio, c'è sgomento tra i colleghi del Noe [FOTO-VIDEO]

  • Morto Aldo Lavorato, storico titolare della pizzeria "Regina" di via Mazzini

Torna su
IlPescara è in caricamento