Petrolio Abruzzo, bocciato il progetto "Ombrina Mare"

Il progetto presentato da Mediterranean Oil and Gas riguardante lo sfruttamento del sottosuolo marino è stato bocciato dalla Commissione VIA. Legambiente: "Bocciatura importante"

La Commissione VIA Valutazione Impatto Ambientale ha bocciato il progetto "Ombrina Mare" della Mediterranean Oil and Gas, riguardante lo sfruttamento del sottosuolo marino.

Legambiente, con il presidente Di Matteo, ha parlato di una decisione importante in quanto applica per la prima volta in Abruzzo la disposizione ministeriale che vieta le trivellazioni entro cinque miglia dalla costa.

Legambiente ed i movimenti ambientalisti da anni ormai si battono per evitare la deriva petrolifera della nostra regione.

«La bocciatura conferma la validità delle nostre ragioni espresse simbolicamente questa estate durante il blitz di Goletta Verde proprio sulla piattaforma Ombrina Mare 2" ha detto Di Matteo, che sottolinea l'urgenza di "uscire dal petrolio" e passare alle fonti rinnovabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Aeroporto d'Abruzzo diventa hub nazionale: sì all'allungamento della pista

  • Montesilvano, donna colpita alla testa da una pietra: la ricostruzione dei fatti

  • Incidente frontale nel Pescarese, ferita gravemente una ragazza

  • Francesco Totti a Pescara, la Rete impazzisce per il Capitano [FOTO]

  • Sequestrati 10 mila litri di gasolio, 3 persone nei guai per contrabbando di carburante

  • Pescara, Spaccio di droga al "Ferro di Cavallo": arrestate dieci persone

Torna su
IlPescara è in caricamento