Pescara, usura: torna in carcere strozzino molisano

Torna in carcere Michele De Vivo, arrestato dai carabinieri di Pescara lo scorso anno in quanto accusato, assieme ad un complice, di usura ai danni di un artigiano pescarese. Rigettato il ricorso presentato al Tribunale

Torna in carcere Michele De Vivo, 38enne molisano arrestato lo scorso anno dai Carabinieri di Pescara in quanto accusato di usura, assieme ad un complice, ai danni di un artigiano pescarese.

Le indagini erano partite a seguito della denuncia dell'uomo, disperato per le minacce e per i soldi richiesti dai due usurai dopo un prestito. L'arrestato aveva presentato ricorso al Tribunale del Riesame, che però ha rigettato la richiesta ordinandone nuovamente la carcerazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora si trova in carcere a Vasto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento