Pescara, nuovo blitz contro gli abusivi in via Rigopiano - FOTO -

Quattro alloggi sono stati sgomberati dalle forze dell'ordine, assieme agli addetti Ater ed alla polizia municipale, in via Rigopiano

Nuovo blitz per contrastare l'occupazione abusiva di case popolari a Pescara. Dalle prime ore della mattinata, infatti, è in corso un'operazione congiunta fra carabinieri, polizia, polizia municipale, vigili del fuoco, guardia di finanza per sgomberare quattro alloggi occupati illegalmente in via Rigopiano.

Presente anche un'ambulanza, oltre ai tecnici Ater ed ai tecnici dell'Enel e del gas per il distacco delle utenze. Nell'ultimo mese sono diverse le operazioni condotte anche in altre zone della città come Rancitelli e Fontanelle, per liberare gli alloggi popolari non assegnati e permettere alle famiglie e persone presenti nella graduatoria comunale di poterne usufruire legittimamente.

Gli alloggi erano occupati da una donna anziana, una donna con figlio piccolo, una donna col marito in carcere e due figli piccoli e una famiglia con due figli adolescenti ed un'invalida. Momenti di tensione per un'impiegata Ater e un agente della polizia scientifica, aggrediti da un cane di piccola taglia e medicati sul posto dall'ambulanza per delle leggere ferite. Presenti anche il sindaco Masci e l'assessore Del Trecco. I vigili del fuoco hanno sequestrato diverse bombole del gas. Recuperato altresì un quinto alloggio che risultava vuoto e con la porta sfondata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

  • Coronavirus in Abruzzo, il direttore Parruti: "Non andate in pronto soccorso"

Torna su
IlPescara è in caricamento