Pescara, Pineta Dannunziana chiusa fino al 20 marzo

Nuova proroga per la chiusura della Pineta Dannunziana dopo i danni causati dalla neve e dal ghiaccio che hanno reso inagibile l'area verde nel cuore di Porta Nuova. Il Comune ha deciso di tenerla chiusa fino al 20 marzo

La chiusura al pubblico della Riserva naturale dannunziana è stata prorogata fino a martedì 20 marzo sia per ragioni di sicurezza che per consentire la partenza tra qualche giorno dei primi interventi di ripristino per lotti funzionali, necessari dopo gli effetti dell’emergenza neve, per permettere la riapertura progressiva di tutti i comparti.

Secondo una stima effettuata durante il sopralluogo congiunto eseguito dall'assessore ai Parchi, Nicola Ricotta con i responsabili dell’Istituto Fitopatologico della Regione Abruzzo e delle unità operative del Corpo Forestale dello Stato, sarà necessario un investimento complessivo di almeno 250mila euro per ripristinare le opportune condizioni di sicurezza all’interno di tutta la Riserva naturale dannunziana, attraverso la rimozione delle piante cadute o dei rami spezzati sotto il peso della neve.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco dunque il motivo della nuova proroga, con chiusura fino al prossimo 20 marzo. “Fondamentalmente abbiamo previsto tre diversi livelli di interventi necessari : la rimozione dei pini caduti a terra; la rimozione degli alberi che si sono adagiati sulle piante accanto, pur senza cadere a terra; la rimozione dei rami spezzati“.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento