Pescara, minaccia clienti di Berardo con la pistola e scappa

E'caccia al cittadino marocchino di circa 40 anni che ieri pomeriggio ha seminato il panico all'interno del Bar Berardo di Corso UMberto. L'uomo, in evidente stato confusionale, ha estratto una pistola minacciando i presenti

Momenti di panico nel primo pomeriggio di ieri nel Bar Berardo di Corso Umberto.

Un uomo di circa 40 anni, straniero e di nazionalitò marocchina, ha prima infastidito due ragazzine che stavano parcheggiando la bici per entrare nell'attività, e poi ha iniziato ad inveire ed urlare contro gli avventori fino a quando ha estratto una pistola, come riportato su IlCentro.

A quel punto il 40enne probabilmente sotto l'effetto di alcol o droga, ha chiesto a tutti i presenti di uscire, lamentandosi che gli italiani non accettano gli stranieri ed i marocchini.

Subito dopo per fortuna ha rimesso la pistola nel marsupio ed è fuggito a bordo di una bicicletta. I testimoni sono riusciti a fornire una descrizione accurata dell'uomo e dunque i carabinieri hanno avviato le ricerche in zona per cercare di identificarlo. Resta da capire se la pistola estratta era vera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo alcuni presenti, il marocchino sarebbe lo stesso uomo che ha aggredito un commerciante lungo Corso Vittorio qualche giorno fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • All'ospedale di Pescara diagnosi in 3 minuti per le polmoniti da Covid19 grazie ad un software donato da Petruzzi

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento