Pescara, coppia morta in casa: un materasso andato a fuoco la causa della tragedia

Un materasso della camera da letto andato a fuoco per cause ancora da chiarire, sarebbe la causa dell'incendio che ha portato alla morte della coppia di anziani per asfissìa da monossido di carbonio

Un materasso andato a fuoco, forse per una sigaretta accesa, sarebbe la causa che ha scatenato il rogo che ha portato alla morte di una coppia di anziani pescaresi, ritrovati senza vita nella loro abitazione di Strada Colle Cervone nel pomeriggio di oggi. Si tratta di Maria Di Benedetto e di Alceo D'Antonio, rispettivamente del 1941 e del 1936.

COPPIA TROVATA MORTA IN CASA

Gli inquirenti, entrati dopo che il genero è entrato nell'abitazione alle 16.45 circa dando l'allarme, hanno ricostruito quanto accaduto: un materasso del letto della camera dove dormiva l'uomo, forse a causa di una sigaretta accesa, è andato a fuoco. I fumi hanno immediatamente saturato l'ambiente, considerando che le finestre erano tutte chiuse, e la coppia ha perso conoscenza in cucina dove sono stati trovati i corpi. Il decesso è avvenuto per asfissìa da mancanza di ossigeno. L'ultima persona che li ha visti è stata una cugina, ieri sera.

I corpi sono a disposizione dell'autorità giudiziaria che ora dovrà decidere se far eseguire le autopsie o riconsegnare le salme alla famiglia. Sul posto erano intervenuti, oltre ai vigili del fuoco, gli agenti della squadra mobile, squadra volante e polizia scientifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere morto suicida in ufficio, ecco chi era la vittima

  • Lite tra famiglie per il pranzo all'Ikea, ferita bambina di 11 anni: tra i contendenti un pescarese

  • Incidente mortale autostrada A14, tratto chiuso verso Pescara

  • Dramma a Pescara, carabiniere si suicida in ufficio - FOTO -

  • Carabiniere morto suicida in ufficio, c'è sgomento tra i colleghi del Noe [FOTO-VIDEO]

  • Morto Aldo Lavorato, storico titolare della pizzeria "Regina" di via Mazzini

Torna su
IlPescara è in caricamento