Pescara, area di risulta: sequestro di 5.000 articoli contraffatti

La Guardia di Finanza ha eseguito questa mattina un controllo nei pressi dell'area di risulta di Pescara. Si tratta di 5.000 pezzi contraffatti fra occhiali da sole, borse, portafogli di note firme

Continua l'attività della Guardia di Finanza per contrastare la vendita di prodotti contraffatti.

L'attenzione dei finanzieri questa volta è stata rivolta all'area di risulta di Pescara, dove sono stati sequestrati circa 5.000 pezzi contraffatti.

Si tratta di scarpe, piumini, cinte, occhiali con marchi falsi di PRADA, MONCLAIR, GUCCI, HOGAN, RAY BAN, TIMBERLAND.

Dopo aver notato strani movimenti di extracomunitari, i finenzieri sono entrati in azione controllando le loro borse. Contemporaneamente l'area è stata chiusa per evitare possibile fughe. Nonostante i tentativi, infatti, tutti i responsabili sono stati fermati.

Per loro scatterà la denuncia per introduzione e commercializzazione di prodotti contraffatti. Si tratta di due senegalesi di 30 e 40 anni. Uno di loro è stato anche denunciato per resistenza in quanto ha morso ad una mano il finanziere. L'uomo aveva a carico anche un decreto di espulsione della Questura di Pescara, mai rispettato.

Nei primi 3 mesi del 2012, la Guardia di Finanza di Pescara, fa sapere il Comandante Provinciale Colonnello Odorisio, ha sequestrato oltre 30 mila prodotti contraffatti, stroncando un mercato fiorente che danneggia i commercianti onesti e regolari.

Con2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Aeroporto d'Abruzzo diventa hub nazionale: sì all'allungamento della pista

  • Montesilvano, donna colpita alla testa da una pietra: la ricostruzione dei fatti

  • Incidente frontale nel Pescarese, ferita gravemente una ragazza

  • Francesco Totti a Pescara, la Rete impazzisce per il Capitano [FOTO]

  • Sequestrati 10 mila litri di gasolio, 3 persone nei guai per contrabbando di carburante

  • Pescara, Spaccio di droga al "Ferro di Cavallo": arrestate dieci persone

Torna su
IlPescara è in caricamento