Il sindaco di Penne contro i tagli alla sanità regionale: "Il nostro ospedale è cruciale per l'area vestina"

Il sindaco e medico geriatra Semproni, che ha terminato la quarantena dopo essere stato contagiato dal Coronavirus, parla del presente e del futuro del nosocomio vestino

Il sindaco di Penne Semproni interviene in merito alla questione dell'ospedale della città vestina, diventato presidio Covid19 nell'emergenza Coronavirus, sottolineando come i tagli alla sanità regionale, che hanno interessato da vicino la struttura ospedaliera di Penne, siano sbagliati ribadendo l'importanza del presidio sanitario per tutta l'area vestina, come dimostrato in questa fase di emergenza.

Semproni, medico geriatra che ha da poco concluso la quarantena dopo aver contratto il Coronavirus, ha aggiunto:

La vicenda del Coronavirus secondo me dimostra che la salute non è né di destra né di sinistra, la salute è un bene costituzionale, e che le forze politiche dovranno cambiare, se non lo hanno già fatto, il loro punto di vista sulla sanità e come gestirla. Certo, si può ancora depotenziare il S.Massimo, tutto può essere, ma il coronavirus dice altre cose sui nostri territori. Capisco come ci sia stato bisogno di un taglio complessivo di posti letti, ma non ho mai condiviso per esempio il concetto di Azienda sanitaria: l'azienda fa profitti, la Fiat è una azienda, noi avevamo le unità sanitarie  io la sanità azienda non l'ho mai concepita, hanno chiuso reparti, anche laddove funzionavano, poi guarda questi 'imprevisti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Semproni ha ricordato che tutti i governi degli ultimi 20 anni hanno tagliato i posti in rianimazione, quelli più costosi, colpendo e mettendo a rischio la popolazione anziana, che è la più fragile come si vede chiaramente dai numeri durante questa emergenza. Quindi il sottodimensionamento dell'ospedale di Penne, secondo Semproni, è un errore concettuale in quanto la struttura dev'essere sempre pronta ed efficiente in caso di eventi come quello in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Tragedia a Città Sant'Angelo, morta una bimba di 3 mesi e mezzo

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Titolare ubriaco di un locale della movida finisce nei guai: insulta e minaccia i poliziotti durante i controlli

Torna su
IlPescara è in caricamento