Penne: oggi verranno presentati in Comune i contenuti del Bando PIT

Oggi, Giovedì 13 maggio 2010, alle ore 16.30, presso la Sala consilialre del Comune, saranno presentati i contenuti e le finalità del Bando PIT (Progetto Integrato Territoriale) - Programma Operativo Regionale (POR) FESR 2007-2013

Il bando "Innovazione" del PIT della Provincia di Pescara è indirizzato a sostenere gli investimenti delle piccole e medie imprese che, mediante ristrutturazione, razionalizzazione, ammodernamento di un impianto o di un processo produttivo, potranno usufruire di un rilevante miglioramento delle prestazioni, in termini di posizionamento competitivo, di impatto ambientale e di sicurezza del lavoro.

Sulla base dell'obiettivo generale di sviluppare il sistema economico locale, il finanziamento riguarderà l'acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, software e hardware, servizi di consulenza, diritti di brevetto, licenze e di know-how.

Presso la Sala Consiliare del Comune di Penne interverranno il Sindaco di Penne, Ezio Di Marcoberardino, e il Dott. Mariano dell'Isola, Direttore Servizio PIT Provincia di Pescara.

Gli investimenti in innovazione rappresentano una priorità strategica per lo sviluppo del territorio e, in questa ottica, la definizione del Bando del PIT (Progetto Integrato Territoriale) della Provincia di Pescara, pubblicato sul Bura, rappresenta un'importante opportunità finanziaria per le imprese di accrescere la propria competitività e contribuire allo sviluppo economico e sociale della provincia.

Le iniziative imprenditoriali agevolabili - ha spiegato l'assessore provinciale Andrea Faieta - sono riferite a due tematiche: " Verrano agevolati sia gli investimenti orientati all'introduzione di innovazioni di processo o di prodotto, organizzative, di marketing e nuove tecnologie informatiche e telematiche, sia quelli volti a promuovere l'eco-innovazione e il miglioramento della sicurezza dei luoghi di lavoro".

L'agevolazione consiste in un contributo in conto capitale sulla spesa ammissibile il cui importo minimo è pari a 20 mila euro, mentre il contributo massimo richiedibile non può essere superiore al 50% dei costi ammissibili fino ad un massimo di 50 mila euro.

Le domande dovranno pervenire alla Provincia di Pescara entro e non oltre il 60esimo giorno successivo alla pubblicazione del bando sul Bura.

La Provincia di Pescara è, inoltre, in attesa che la Regione sblocchi quanto prima i fondi PIT anche per l'asse Energia (circa un milione e 600 mila euro) e per l'asse turismo (circa 4 milioni e 700 mila euro), che sono stati congelati a seguito del terremoto e destinati alla ricostruzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Segue ed infastidisce una ragazza in pieno giorno a Villa Raspa di Spoltore: nuovo episodio di delirio per un giovane

  • Affidamento degli eventi del Comune: arresti domiciliari per Di Pietrantonio e gli ex assessori Cuzzi e Di Carlo

Torna su
IlPescara è in caricamento