Omicidio Jennifer Sterlecchini, parla il fratello Jonathan: "Ha vinto la giustizia"

Il commento del fratello della vittima subito dopo la lettura della sentenza di primo grado che ha condannato Davide Troilo a 30 anni: "Soddisfatto è un parolone, nessuno ci restituirà mia sorella"

Jennifer Sterlecchini con il fratello Jonathan

"Soddisfatto è un parolone, oggi ha vinto la giustizia, anche se mia sorella non ce la ridà indietro nessuno".

Così Jonathan Sterlecchini, fratello di Jennifer Sterlecchini, subito dopo la lettura della sentenza di primo grado con la quale il gup del tribunale di Pescara, con rito abbreviato, ha condannato a 30 anni di reclusione Davide Troilo, l'assassino della ragazza di 26 anni.

"Mi sarebbe piaciuto se ci fosse stata la condanna all'ergastolo, ma va bene anche così - ha proseguito il fratello della vittima - Noi abbiamo creduto fino all'ultimo nella giustizia e alla fine la giustizia in qualche modo ci ha premiati".

Jonathan Sterlecchini si è poi soffermato, più in generale, sul fenomeno del femminicidio:

"In questo momento non ho la forza per lanciare appelli - ha detto il giovane, visibilmente provato - Credo che in questo anno sia io che mia madre abbiamo dato modo a tutti di capire che ci si deve volere bene e che questi atti non devono accadere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto, parla l'esperto: "Area ad alta pericolosità sismica"

  • Sabato 16 e domenica 17 novembre la festa è alle Porte

  • Terremoto oggi in Abruzzo, scossa avvertita anche a Pescara

  • Superenalotto, vinto a Pescara quasi mezzo milione di euro

  • Che fine ha fatto la Tiziano? Le tante trasformazioni della storica motonave che compie 49 anni

  • Pescara: è morto Egeo Marsilii, il "re" delle chiavi e delle serrature delle carceri italiane

Torna su
IlPescara è in caricamento