Multata dai vigili li insulta e minaccia: condannata a 7 mesi un'automobilista pescarese

Ha insultato e minacciato i due agenti della Polizia Municipale che, durante un controllo, l'hanno sanzionata in quanto circolava con l'assicurazione scaduta. Il giudice l'ha condatta a 7 mesi di carcere

E' stata fermata nel 2013 a bordo della sua auto con l'assicuazione scaduta e quando i vigili l'hanno informata delle conseguenze che avrebbe avuto ovvero una multa fino a 3 mila euro ed il sequestro del veicolo, ha perso la testa. Protagonista della vicenda un'automobilista pescarese condannata dal giudice a 7 mesi di reclusione ed 800 euro di multa. La pena detentiva è stata sospesa.

La signora ha insultato pesantemente i vigili urbani arrivando addirittura a minacciarli di morte. Per questo, gli agenti si sono rivolti all'avvocato pescarese Cipollone che ha portato avanti la causa conclusasi con la vittoria per la parte lesa. Secondo il giudice, la donna va condannata in quanto gli insulti erano rivolti ai vigili urbani in quanto pubblici ufficiali e dunque aggravando la sua posizione diffamatoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enrico Remigio di Scafa arriva a quota 300mila euro a "Chi vuol essere milionario", resta solo la domanda da un milione

  • Alla guida sotto effetto dell'alcol, fantasiosa giustificazione di un professionista pescarese: "Mi hanno messo pillola nel bicchiere"

  • Dramma a Montesilvano, acqua bollente cade su un bimbo di 16 mesi e lo ustiona: è grave

  • Incidente ai Colli, perde il controllo dell'auto e si schianta contro fuoristrada facendolo ribaltare [FOTO]

  • Pescara, sciolto il nodo allenatore: arriva Di Biagio

  • Virus cinese: le indicazioni del Ministero della Salute anti-coronavirus

Torna su
IlPescara è in caricamento