Assalto al portavalori a Montesilvano, la ricostruzione della rapina e la denuncia del sindacato [FOTO]

L'equipaggio dell'Ivri, composto da due guardie giurate e dall'autista, è stato fatto oggetto di un'aggressione da parte di quattro uomini armati e incappucciati. Bottino sopra i 60 mila euro

La rapina a un portavalori a Montesilvano è stata un'azione studiata preventivamente, con un finale leggermente diverso dalle aspettative dei malviventi.
Una banda di 4 persone, con il volto coperto da passamontagna e armate di fucili a pompa, hanno atteso questa mattina l'arrivo del furgone portavalori dell'Ivri nel parcheggio della Bcc in via Vestina.

Due guardie giurate, scese dal mezzo blindato, stavano entrando in banca per consegnare al caveau i versamenti di una società di vendita di carburanti e, colti all'improvviso dai banditi, sono state scaraventate a terra e costrette a consegnare le pistole di ordinanza e il plico del valore approssimativo di 60 mila euro.

Durante i concitati attimi dell'aggressione, l'autista è riuscito a mettere in moto il furgone contenente diverse migliaia di euro e a scappare senza subire ulteriori assalti. Non ci sono stati feriti e le indagini da parte dei carabinieri sono ancora in atto. Uno dei ragazzi coinvolti nella rapina era già stato vittima poche settimane fa di un episodio simile. A tal proposito, il segretario regionale Ugl Sicurezza Civile, Fabio Urbini, ha immediatamente dichiarato la propria solidarietà e vicinanza ai colleghi protagonisto di questa brutta esperienza e contestualmente sollecita un incontro con le Prefetture di Pescara e Chieti per tracciare insieme linee giuda più sicure e garantite, a tutela dei lavoratori a rischio:

«A oggi purtroppo nonostante le nostre numerose richieste non abbiamo mai avuto l’attenzione delle autorità, e i lavoratori sono stati abbandonati a discapito delle necessità delle committenti che con l’avvallo degli Istituti di vigilanza detta o le regole e gli orari di consegna specifici in violazione dell’81/08 esponendo di fatto i lavoratori a rischi come quello di stamattina visto che non era difficile prevedere l’ora in cui il furgone da anni e’ obbligato a transitare in quella banca».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane perde il controllo del suo furgone e muore, ecco come si chiamava

  • Allerta meteo per Pescara e l'Abruzzo, l'avviso della Protezione Civile

  • Il programma televisivo 'Food Advisor' fa tappa a Pescara [VIDEO]

  • Uomo trovato senza vita in casa, il cane lo veglia e aggredisce suo fratello

  • Treni sospesi tra Pescara e Ancona per un animale investito

  • Morto il commercialista Vittorio Cicconi, categoria in lutto

Torna su
IlPescara è in caricamento