Un nuovo murales colorerà il sottopasso di viale Aldo Moro a Montesilvano

L'Amministrazione Comunale si affida questa volta allo street artist Peeta per recuperare e valorizzare un tratto poco curato della rete stradale

Iniziano i lavori del writer di caratura internazionale, incaricato di abbellire con la sua particolare forma d'arte moderna il sottopasso di viale Aldo Moro a Montesilvano.

Nonostante le polemiche pregresse che hanno riguardato le opere e soprattutto i costi di realizzazione sulle due grandi pareti nel quartiere popolare di via Rimini, si prosegue su questa linea adottata dall'amministrazione comunale e condivisa con l'associazione culturale "Pepe Collettivo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo PixelPancho è la volta di Peeta che si confronterà con questa nuova sfida volta a rilanciare la principale porta di accesso alla città. Anche la sezione dell'Avis provinciale aderisce all'iniziativa con il progetto "Lo dico con un murale".
Sarà l'artista montesilvanese Graziano Fabrizi ad imprimere sulla parete est della stazione ferroviaria un dipinto denominato "Immi", ispirata al tema dell'immigrazione e al diritto alla vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Affidamento degli eventi del Comune: arresti domiciliari per Di Pietrantonio e gli ex assessori Cuzzi e Di Carlo

  • Coronavirus, la Asl di Pescara lancia un appello per il plasma iperimmune: "Servono donatori"

Torna su
IlPescara è in caricamento