A Montesilvano i vigili urbani controllano patente, libretto e temperatura corporea

La polizia municipale si è munita di termometro frontale scanner per verificare se gli automobilisti hanno la febbre. Lo strumento di prevenzione rappresenta una novità assoluta

La fase 2 dell'emergenza Covid-19 (Coronavirus) relativa ai controlli sul territorio di Montesilvano è cominciata con una sostanziale novità introdotta dal comando della polizia municipale diretto da Nicolino Casale.
Oltre alle normali verifiche di patente, libretto di immatricolazione e condizioni del veicolo, gli agenti prestano attenzione sulle motivazioni riportate nella nuova autocertificazione.

Ma alla prassi ordinaria si aggiunge anche la lettura della temperatura corporea di guidatore e passeggeri attraverso lo strumento del termometro scanner frontale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qualora il rilevatore digitale dovesse far registrare un valore superiore ai 37°, scatta la segnalazione agli organi sanitari competenti. Nel frattempo, restano costanti i numeri delle autovetture fermate quotidianamente (circa 60), mentre diminuiscono le ammende. Dall'inizio dei provvedimenti governativi sono stati sanzionati poco più di 70 automobilisti, a fronte di quasi 2200 veicoli controllati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Affidamento degli eventi del Comune: arresti domiciliari per Di Pietrantonio e gli ex assessori Cuzzi e Di Carlo

  • Coronavirus, la Asl di Pescara lancia un appello per il plasma iperimmune: "Servono donatori"

Torna su
IlPescara è in caricamento