Montesilvano, il caso del carrozziere che scrive "Chiuso per estorsione"

Da qualche giorno un carrozziere di Montesilvano, in via Vestina, ha scritto sulla saracinesca della propria attività "Chiuso per estorsione". Qualcuno però l'ha cancellata

Aveva scritto in modo provocatorio, sulla saracinesca della sua autocarrozzeria, "chiuso per estorsione". Protagonista della vicenda un carrozziere di Montesilvano, in via Vestina.

Qualcuno, però, durante la notte ha cancellato la scritta ma l'uomo non si è dato per vinto, e così ha deciso di scrivere nuovamente la frase su un'altra saracinesca, ma anche in questo caso qualcuno, durante la notte, ha cancellato la parola "estorsione".

L'uomo, che gestisce l'attività assieme alla moglie, ha rilevato la struttura da poco tempo. Due le denunce presentate. A quanto pare ci sarebbero dei contrasti proprio fra la coppia e i vecchi proprietari.

Potrebbe interessarti

  • Cosa sono le case di riposo e dove si trovano a Pescara e provincia

  • La scienza spiega perché le zanzare pungono soprattutto alcune persone

  • Pericolo zecche: come riconoscerle e difendersi

  • Celiachia: quali test fare per scoprire intolleranze o allergie

I più letti della settimana

  • L'autopsia non chiarisce le cause del decesso di Tiziano Paolucci, morto in strada dopo una lite

  • Maltempo, tromba marina davanti alla costa di Pescara [FOTO]

  • Annullato il concerto di Jovanotti a Vasto, la proposta del centrosinistra: "Il Jova Beach Party a Pescara"

  • Cosa sono le case di riposo e dove si trovano a Pescara e provincia

  • Aeroporto, tre nuovi voli da Pescara per raggiungere le crociere di Costa: ecco quali

  • Montesilvano, il Comune assume personale: al via il bando

Torna su
IlPescara è in caricamento