Nascondeva in casa un laboratorio per la coltivazione di marijuana, arrestato

Astuti i carabinieri che hanno percepito le intenzioni della persona seguita. L'uomo si aggirava sul lungomare con fare sospetto, nascondendo un bastone atto ad offendere

Con una mazza di legno lunga più di un metro, un 34enne della provincia di Pescara è stato notato dai carabinieri del Comando Compagnia di Montesilvano sul lungomare cittadino.
Probabilmente aveva intenzioni bellicose, a giudicare dalle movenze del soggetto intenzionato a dare una lezione a qualcuno.

È stata questa la molla che ha fatto scattare l'identificazione e la perquisizione domiciliare.

I sospetti dei militari infatti erano tutt'altro che infondati. Nella sua abitazione sono stati rinvenuti materiali per la coltivazione e l'essiccazione della canapa indiana. Una scatola conteneva 56 dosi di marijuana, otto piantine dello stesso stupefacente, un termometro per il controllo della temperatura e umidità, un estrattore di polline, due lampade alogene, un filtro anti odore, un trasformatore di corrente, forbici e taglierino. Un vero e proprio laboratorio improvvisato per la produzione della sostanza stupefacente. In attesa della convalida dell'arresto, l'uomo si trova recluso nel carcere di Pescara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO | A "Live - Non è la D'Urso" il ristorante delle sexy maggiorate pescaresi

  • Scivolano sul ghiaccio, morti due escursionisti sulla Majella: gli aggiornamenti

  • Cordoglio e dolore per la tragica morte di Matteo Martellini - FOTO -

  • Il Titanic di piazza Salotto finisce su Rai 2 insieme all'Iceberg di Lanciano, piovono critiche a "Detto Fatto" [VIDEO]

  • Ritrovato morto l'uomo disperso sulla Majella, era un carabiniere [FOTO]

  • Trovato morto il 37enne di Città Sant'Angelo scomparso sul Gran Sasso

Torna su
IlPescara è in caricamento