Montesilvano: pericoloso inseguimento fino a Città Sant'Angelo, arrestato tossico

Dopo l'alt dei carabinieri è fuggito innescando un pericoloso inseguimento con auto danneggiate e strade e rotatorie contromano. Alla fine è stato fermato. Si tratta di un tossicodipendente di Roseto

Poteva avere conseguenze ben più tragiche l'inseguimento avvenuto fra Montesilvano e Città Sant'Angelo, che si è concluso con l'arresto di un giovane di Roseto. Il conducente, infatti, alla guida di un'Opel Corsa, non si è fermato all'alt dei militari che stavano effettuando dei controlli, ed anzi è fuggito innescando un inseguimento con auto parcheggiate danneggiate e strade e rotatorie contromano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SILVI, SPARATORIA CON INSEGUIMENTO

La sua fuga però è stata breve: è stato infatti fermato nel comune angolano privo di documenti dell'auto e documenti personali. Aveva sul sedile una siringa con eroina pronta da iniettare, ed era in evidente stato confusionale e molto agitato. Arrestato, dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento