Manda i suoi assistiti in una farmacia compiacente con ricette cartacee, medico e farmacista nei guai

I militari dell'Arma, nel corso di alcuni controlli in studi medici di medicina generale, hanno accertato come un medico di base avesse dirottato alcuni assistiti in una farmacia compiacente e adiacente al suo studio

Un medico di famiglia della provincia di Pescara è stato segnalato all'autorità giudiziaria dai carabinieri del Nas (nucleo antisofisticazione).
I militari dell'Arma, nel corso di alcuni controlli in studi medici di medicina generale, hanno accertato come un medico di base avesse dirottato alcuni assistiti in una farmacia compiacente e adiacente al suo studio.

In questa farmacia gli assistiti avrebbero trovato le ricette in forma cartacea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ciò contrariamente alle indicazioni del ministero della Salute che consente ai cittadini di ottenere dal proprio medico il “numero di ricetta elettronica” senza più la necessità di portare in farmacia il promemoria cartaceo. Stessa sorte è toccata anche al farmacista, quale correo del medico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento