Loreto Aprutino, botte ed estorsioni alla madre: arrestato figlio violento

L'uomo, 35 anni di Loreto Aprutino, aveva a suo carico un ordine di misura cautelare di allontanamento dalla casa di famiglia, tramutato in carcere

Fine di una brutta storia, fatta di continue richieste di denaro, botte e minacce. Vittima una madre costretta a subire i maltrattamenti da parte del figlio tossicodipendente. Già nel marzo scorso al figlio 35enne veniva impedito di avvicinarsi all'abitazione di famiglia e nei luoghi frequentati dalla vittima. Un provvedimento che non è bastato a farlo redimere e pertanto si è reso necessario applicare il provvedimento di arresto con custodia in carcere a seguito delle continue violazioni imposti dall'autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • Pescara, topo appare all'improvviso in via Milano [FOTO]

  • È vero che il bicarbonato aiuta a dimagrire?

  • Assegni familiari 2019: tutto quello che devi sapere

  • Come eliminare la sabbia in casa? Trucchi e consigli da provare

I più letti della settimana

  • Tragedia ad Ortona: morti annegati due fratelli di Montesilvano - FOTO -

  • San Valentino: muore per un malore durante il pranzo di Ferragosto

  • Paura a Pescara, bambino di 5 anni si perde in spiaggia

  • Si sente male mentre è in macchina e chiede aiuto, uomo morto in strada

  • Picchia il figlio di pochi anni davanti ai bagnanti, il racconto di un testimone

  • Esplode una bombola di gpl, paura a Città Sant’Angelo [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento