Crollo dell'hotel Rigopiano, sequestrato il telefonino di Gabriele D'Angelo

Il cellulare del cameriere deceduto insieme ad altre 28 persone è stato prelevato dai carabinieri forestali di Pescara e sarà adesso a disposizione delle parti, che potranno così servirsene in sede processuale

Gabriele D'Angelo

I carabinieri forestali di Pescara hanno sequestrato il telefonino appartenente a Gabriele D'Angelo, il cameriere dell'Hotel Rigopiano morto insieme ad altre 28 persone nella slavina che il 18 gennaio 2017 rase al suolo il resort. Il sequestro è relativo all'inchiesta bis, che vede indagati per depistaggio e frode processuale l'ex prefetto Francesco Provolo e altre 6 persone.

Alle 11.38, dunque circa cinque ore prima della valanga, D'Angelo chiamò il Centro coordinamento soccorsi della prefettura di Pescara per chiedere di liberare la strada e consentire agli ospiti dell'hotel di lasciare la struttura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio le annotazioni relative a quella telefonata, secondo l'ipotesi della Procura di Pescara, sarebbero state fatte sparire per nascondere la richiesta di aiuto. Il cellulare di D'Angelo sarà adesso a disposizione delle parti, che potranno così servirsene in sede processuale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Fa il bagno con la mascherina e rischia di morire soffocato: paura sul lungomare nord di Pescara

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Segue ed infastidisce una ragazza in pieno giorno a Villa Raspa di Spoltore: nuovo episodio di delirio per un giovane

  • Coronavirus, sette nuovi contagi accertati in Abruzzo: tre sono nel Pescarese

Torna su
IlPescara è in caricamento